Storia & Location

La storia della famiglia Moroni

La storia dei Moroni inizia nel 1334 con Sereno Moroni, da cui discendono oggi gli attuali componenti della famiglia.

Originaria della media Valle Seriana, la famiglia Moroni ebbe prestigiosi riconoscimenti grazie alla vivace attività dei suoi esponenti impegnati nel mondo dell’arte, dell’architettura e dell’ingegneria. Dalla famiglia discende il pittore Giovanni Battista Moroni, vissuto nella metà del 1500: i suoi  quadri sono oggi presenti nei più importanti musei del mondo. 

Il nome dei Moroni si lega anche alla coltivazione del gelso e all’allevamento dei bachi da seta, il cui bozzolo porta alla famiglia importanti benefici economici. A ciò si deve la presenza nello stemma di famiglia di una pianta di gelso.

La villa e la sua storia

Un atto ereditario del 1680 descrive dettagliatamente la Villa disposta su tre piani e dotata di un cospicuo arredamento di tappezzerie, mobili e quadri nelle 28 sale di cui si componeva.

Ai primi del 1800 i fratelli Alessandro e Pietro Moroni incaricarono l’architetto Giacomo Bianconi, allievo del Piermarini, di rielaborare la costruzione antica in un palazzo neoclassico come esigeva la moda dell’epoca e di raccordare architettonicamente tutti i corpi rustici pertinenti all’azienda agricola. Bianconi scelte come modello architettonico il Palazzo Reale di Monza, imponendo al fabbricato preesistente l’attuale sviluppo neoclassico.

La villa oggi

La Villa Moroni è oggi un imponente complesso immobiliare che si estende dal centro città di Stezzano, in provincia di Bergamo, fino alla sua periferia. 

Con i suoi 3 Km di raggio e 4 accessi, è composta da 3 Aree: la Residenza e le Sale storiche, con il pertinente parco di oltre 2 ettari, oggi residenza privata della famiglia del Conte Piero Moroni;  l’area Residenziale, dove oggi sono ubicate 32 soluzioni abitative date in affitto a residenti e soluzioni per turisti con 58 posti letto; l’area Eventi, dove da oltre 30 anni vengono svolti eventi pubblici e privati, sia internamente nelle sale, sia esternamente nel pertinente parco di oltre 40.000 mq.

Le aree disponibili per gli eventi

Le aree all’aperto sono composte da spazi dedicati ai parcheggi privati videosorvegliati, in grado di contenere fino a 150 auto e bus di grandi dimensioni, un’area verde adiacente ai parcheggi, adatta ad ospitare concerti all’aperto di grandi dimensioni oppure attività di team building, utilizzata anche come piattaforma di atterraggio per elicotteri e come area espositiva. Più internamente verso le sale  vi è un parco con un curato e ampissimo prato all’inglese su cui affacciano le nostre sale principali, la Sala della Dama e la Sala del Tasso; piante secolari gli fanno da contorno. Inoltre il parco è attraversato da un ruscello, la Roggia Guidana, affluente dal fiume Serio, che va a comporre un laghetto e attraversa anche una bellissima grotta fuori terra visitabile internamente.

Oltre agli ampissimi spazi esterni adiacenti alle sale, in grado di ospitare fino a 800 persone nel solo prato all’inglese, la nostra sala principale, denominata “Sala della Dama”, una sala di oltre 250 mq senza divisori e oscurabile, dallo stile elegante e di classe, può ospitare fino a 250 persone sedute al tavolo o 350 persone sedute a platea, misura 18×14 metri ed è alta oltre 5 metri.

La Sala della Dama è tutt’una, ma divisibile con pareti mobili insonorizzate, con la “Sala del Tasso”, una sala di oltre 160 mq che ricalca il medesimo stile della Sala della Dama e può contenere fino a 150 persone sedute al tavolo o 120 persone sedute a platea, misura 18×7 metri ed è alta oltre 5 metri.

Le due sale, Dama e Tasso, formano un unico ambiente intervallato da 3 colonne e possono contenere, se non divise attraverso le pareti mobili, oltre 400 persone sedute al tavolo.

La Sala del Camino, un ambiente accogliente con il suo grande camino ottocentesco, misura 14×6 metri e viene utilizzata come sala riunioni oppure per pranzi o cene fino a 50 persone ed è normalmente allestita come area relax con divani e area bar interno.

La Sala Alta, posta al primo piano, l’unica sala a cui si accede tramite gradini (non vi sono altre barriere architettoniche in tutte le aree interne ed esterne della Villa), misura 14×8 metri e viene utilizzata come sala riunioni oppure per pranzi o cene fino a 90 persone o come backstage per gli spettacoli ed è  normalmente allestita come area giochi per bimbi e area espositiva.

I servizi igienici sono posti al piano terra. Quelli per uomini contengono 8 unità, quelli per donne contengono 4 unità, postazione fasciatoio e toilette per diversamente abili. Al fine di garantire un livello massimo di igiene, tutte le unità sono dotate di sistemi automatici di asciugatura, distribuzione automatica di detergenti, dispenser per carte igieniche monofogli, porta rifiuti con apertura a pedale; durante gli eventi tutte le unità sono sottoposti a rigidi controlli di pulizia scadenzati ad ogni ora.

Alcuni posti auto possono essere prenotati per i diversamente abili nei parcheggi antistanti la Sala della Dama, normalmente dedicati ai fornitori esterni e al personale interno, riducendo così a pochi metri il percorso per raggiungere le sale interne da parte di chi ha problemi di ambulazione.